Il tè dal re

Il tè dal re

Quattro bustine di ottimo tè
si presentarono in fila dal re:

Così vociavano: “Io sono te!”
“Se tu sei te, non sono più me!”

Erano, dunque, assai fuori di se’,
né, ad ascoltarle, capivi un granché!

“Insomma, perbacco, mi dite che c’è?”
Domandò iroso il nobile re.

“Son tutte convinte di essere te!
Mio gran sovrano, mio sire, mio re!”

Con un inchino il ciambellano
si fece da parte dinnanzi al sovrano.

“Gettatele dunque nell’acqua bollente!
Saranno punite immediatamente!

Confesseranno chi è e chi non è!
Finger persino di essere me!”

Ma non appena furon gettate
essendosi subito acclimatate,

le quattro bustine mostrarono che
eran davvero bustine di tè!

Chiarito l’equivoco e non più adirato,
il re di rimando, di già più acquietato,

sentendo il profumo librarsi nell’aria
disse con aria assai più bonaria:

“È solo un problema di omonimia,
orsú, per favore, tiratele via!

Mettete un accento, poi, dannazione!
Ci vuol così tanto per questa questione?”

Così da allora e per tutto il regno
L’accento fu aggiunto con grosso impegno

E le quattro bustine rientrate in sé,
offrirono al re un ottimo tè.

©Viviana Leoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...